Alla fine del XIX° secolo vennero avvistati, soprattutto negli USA, decine di cosiddette aeronavi (airship), l'origine di tali avvistamenti è rimasta ignota.
AURORA: Texas 17 Aprile 1897
Phoenix Foundation
Traduzione di Alessandro Lattanzio
Si dice che una nave aerea si sia schiantata presso questa cittadina, esplodendo in una grande moltitudine di frammenti. Gli occupanti avrebbero avuto le dimensioni di un bambino, dal colorito verdastro.
L'aeronave conteneva dei fogli ricoperti da geroglifici. Si è supposto che il corpo del pilota sia stato seppellito nel cimitero locale. Benché questa storia sia considerata una leggenda metropolitana, nuove ricerche hanno rivelato aspetti particolari, tali che avrebbero interessato l'industria aerospaziale McDonnel.
Uno dei casi più intriganti, è un Ufo crash presso la città di Aurora, nello stato del Texas, avutosi presumibilmente cento anni fa.
Molti pensano che è una delle tante leggende metropolitane a sfondo ufologico, che sono apparse in questi ultimi venti anni, da quando, cioè, venne pubblicato il libro di William Moore e Charles Berlitz, "Accadde a Roswell", dedicato all'evento di Roswell.
Questo "incidente" sarebbe accaduto nel 1897, anno in cui l'esercito statunitense venne sommerso da centinaia di avvistamenti di aeronavi di origine sconosciuta.
La storia venne riferita la prima volta il 19 aprile 1897, e affermava che una aeronave ignota era apparsa al di sopra della cittadina di Aurora.
Tale aeronave si schiantò, apparentemente, presso un mulino a vento, esplodendo. Parte dei relitti dell'incidente ritrovati, recavano dei simboli di tipo geroglifico. Sul sito del presunto Ufo-crash sarebbe stato trovato il corpo di un extraterrestre che venne seppellito nel cimitero della località. In seguito, parecchi ufologi tentarono di trovare qualche prova documentale sull'evento, con, però, risultati diversi.
Comunque sia, la maggior parte delle prove scoperte dai ricercatori, indicherebbero che la storia non sia null'altro che una "leggenda metropolitana", propagata allo scopo di fare pubblicità in favore della cittadina.
I ricercatori scoprirono che, sul sito in questione, non c'è mai stato un mulino a vento e che tale sito apparteneva al sindaco della cittadina.
Benché molti considerino tutto ciò come una "leggenda metropolitana" , altri continuano a studiare il caso. Infatti, tali studiosi cercarono di scoprire la tomba dove sarebbe stato seppellito l'extraterrestre. Ciò allo scopo di esumarlo e di sottoporlo a esame. Ma la richiesta di effettuare le ricerche nel cimitero venne respinta dal municipio di Aurora.
Articoli